Lipofilling seno per aumento volumetrico

Il lipofilling per aumento volumetrico del seno è un metodo di ricostruzione ideato per definire alcune zone del corpo come, per esempio, il seno.
Attraverso questa tecnica, il grasso viene estratto da alcune parti del corpo (solitamente cosce, fianchi o addome…) e le cellule adipose staminali vengono inserite nella zona che si desidera rendere più definita. Dal momento che si utilizzano le proprie cellule, il grasso utilizzato evita lo sviluppo di qualsiasi tipo di allergia e assicura un risultato che è assolutamente naturale.

La ricostruzione del seno tramite lipofilling assicura notevoli vantaggi:

  • i risultati relativi all’iniezione di grasso sono durevoli e permanenti
  • è un’operazione più economica rispetto ad altri metodi di aumento del seno
  • è impossibile sviluppare allergie, visto che il grasso utilizzato è autologo
  • il metodo, naturale e sicuro, porta ad un risultato altrettanto naturale
Lipofilling seno

Per chi è indicato / Perché sottoporsi al trattamento di ricostruzione del seno tramite Lipofilling?

Il lipofilling seno è il trattamento ideale per le donne che desiderino correggere alcuni tipi di difetto delle loro mammelle, come la dimensione diversa tra i due seni e il seno tuberoso.

Il lipofilling è una tecnica utilizzata anche per ricostruire i difetti parziali del seno a seguito di un tumore della mammella. Tramite l’aumento del seno senza protesi è possibile trattare i tessuti irradiati e sottoposti a mastectomia.

Un dettaglio non trascurabile è che le pazienti interessate ad eseguire questo tipo di intervento dovranno avere come presupposto l’indicazione a una liposuzione per il prelievo del tessuto adiposo necessario.

Il Dottor Brunelli analizzerà, durante una visita preliminare, dimensione, forma, struttura, elasticità dei tessuti e tutti i parametri da considerare per valutare se la liposcultura seno è la tecnica più indicata per ottenere il risultato desiderato dalla paziente.

In cosa consiste l’intervento

L’intervento, come per una liposuzione, prevede di definire una zona del corpo dalla quale prelevare il grasso tramite micro-cannule. Solitamente le zone di prelievo sono quelle dove il tessuto adiposo è generalmente più compatto, quindi addome, cosce o fianchi. Il grasso prelevato dovrà essere poi filtrato e purificato. Dopodiché, potrà essere reinserito con cannule sottilissime, nelle zone da correggere. Per ottenere la correzione desiderata, il chirurgo può ripetere questo procedimento più volte.

In linea generale, l’intervento viene eseguito in regime di day-hospital.

Durata dell’intervento Anestesia Degenza in clinica Convalescenza Età consigliata
2 – 4 ore Generale o Locale day-hospital 7 giorni 25 – 60

Come prepararsi all’intervento di lipofilling

Gli esami da effettuare in previsione dell’intervento, necessari e imprescindibili, sono un prelievo di sangue e un elettrocardiogramma. Il dottor Brunelli valuterà se è necessaria anche un’ecografia mammaria.

Per quanto riguarda i medicinali da evitare si sconsiglia l’assunzione di aspirina o farmaci antiinfiammatori, dato che la loro capacità di scoagulare il sangue potrebbe provocare complicazioni.

Cosa fare nel post-intervento

Importante il riposo, per almeno una settimana dopo l’intervento. Seppur si tratti di un’operazione che non prevede un post-intervento doloroso, è bene evitare sforzi fisici e sportivi per la prima settimana. Per coloro impiegate in lavori meno faticosi, l’attività lavorativa si potrà riprendere già dal giorno successivo all’intervento.
In linea generale, si può parlare di assestamento, più o meno definitivo, del volume del seno, in un periodo compreso tra i 3 e i 6 mesi. Nel primo mese post-intervento il volume del seno potrà essere aumentato a causa dell’edema, conseguenza dell’intervento.
La paziente deve monitorare possibili perdite di peso: è importante che il peso-forma rimanga costante nel post-intervento perché cali repentini potrebbero ridurre il volume dato dal tessuto adiposo innestato nel seno.
Se notate arrossamenti, possibili seppur rari, nei quadranti inferiori della mammella, evitate l’esposizione al sole per almeno 30 giorni dall’operazione.

Consigliati, già a partire dalla prima settimana post-intervento, massaggi linfodrenanti nelle zone di prelievo del grasso. Le mammelle non devono subire compressioni o massaggi energici per almeno un mese dal post intervento.

Per quanto riguarda i cibi, questo intervento non prevede particolari limitazioni alimentari.

Sono possibili complicazioni?

Seppur le complicanze siano rare, possono manifestarsi asimmetrie o irregolarità del profilo cutaneo, facilmente correggibili ad almeno 6 mesi di distanza dall’intervento.
Ematomi o infezioni sono rari. Per prevenire i primi si effettuano infiltrazioni di anestetico con vasocostrittore. Per evitare il rischio infettivo viene generalmente prescritto un antibiotico. Più probabili gonfiori e lividi che scompaiono circa due settimane dopo l’intervento.

Dopo quanto tempo si può notare l’effetto

Il risultato definitivo dell’intervento si potrà considerare stabile dopo tre mesi dal trapianto di grasso autologo.

Quali sono e quanto durano i risultati

I risultati relativi all’operazione di aumento del seno senza protesi sono durevoli e permanenti.

Domande frequenti Lipofilling seno

Saranno visibili delle cicatrici?

Le cannule utilizzate per l’inserimento del tessuto adiposo nel seno, essendo molto piccole, non lasciano alcun segno o cicatrice. Laddove viene fatto il prelievo del tessuto adiposo è possibile una cicatrice che può raggiungere la massima dimensione di 3mm (la dimensione della cannula utilizzata per il prelievo).

Quando potrò riprendere le attività normali?

Le normali attività potranno essere riprese una settimana dopo l’intervento.

Video Dott. Brunelli

Sedi di Lavoro

Studio Brescia
Via Guido Zadei, 64Brescia

Clinica Brescia
Day Hospital BW Borgo Wuhrer
Viale Bornata, 129
Brescia

Clinica Milano
Istituto Clinico Città Studi
Via N. Jommelli, 17
Milano

Clinica Bergamo
Casa di Cura Villa Santa Apollonia
Via G. Motta, 37/39
Bergamo